.. ..

lunedì 1 maggio 2017

Cosa voglio?

Che cosa voglio?
Cosa voglio veramente?
Ma soprattutto: lo voglio?

Capita, a volte, di non essere proprio così sicuri di quello che si vuole e non siamo nemmeno certi di volerlo per davvero.

Io vorrei, non vorrei... cantava il grande Lucio Battisti.
Uff, non so! ...aggiungiamo noi, con un probabile senso di frustrazione.

Ci sono due domande essenziali che ci aiutano a capirlo. E cioè:

- cosa sei disposto a fare per ottenerlo?
- cosa (o chi) ti impedisce di ottenerlo?

Tieni sempre presente le risposte che darai a queste due domande.
Se ci sono troppe "riserve", se le risposte includono: "e ma... sì però..." O altro ancora, tipo: "non posso, non adesso, la mamma, il papà..." allora, forse non è proprio quella lì la cosa che vuoi.

Cosa sei disposto a fare?
Se sei disposto a fare molto, ottieni molto, se sei disposto a fare poco, ottieni poco. Se niente... realizzi un bel niente!

Cosa (o chi) te lo impedisce?
Mentre cerchi di rispondere a questa domanda, ti accorgerai che ti stai inventando un milione di scuse, di aver costruito un sacco di alibi... In parole povere: te la stai raccontando. Nessuno, in realtà, ti sta impedendo niente... se non te stesso.

Ma non sentirti in colpa se ti senti insicuro e disorientato. E sii congruo, sempre.
Muoviti solo nella direzione di ciò che tu vuoi veramente.


Fai chiarezza... andrai più veloce, sprecando meno tempo ed energie.
Conosci il concetto di "minimo sforzo e massimo rendimento"? E' lo stesso principio. 

Ricorda: 

- Cosa voglio veramente?
- Cosa sono disposto a fare?
- Cosa me lo impedisce?

Quando vuoi veramente qualcosa, sei pronto a tutto, con tutta la forza, con tutta l'anima e con tutto te stesso, niente ti può fermare!

💗 con Gratitudine, con Amore e con Gioia💗 màriah

Nessun commento:

Posta un commento